sabato 23 giugno 2012

REC… Sei in onda

Dalla rassegna Teatro a Taglio Corto nasce REC…sei in onda              Tre scene, tre situazioni, tre storie per raccontare una società perennemente sotto i riflettori. 

Costantemente fagocitata dal mondo virtuale della televisione, del reality, dello show. 
Apparire per essere. 
Giovani donne disposte a tutto pur di diventare famose. 
Pur di finire dietro ad una videocamera. 

REC. In onda..a quale prezzo?
E dove tutto è show niente fa più clamore, notizia, niente suscita più interesse. Zero interesse, zero ascolti. E se un nuovo reality decidesse come far morire un uomo? Magari tramite un televoto? 
REC. Il gioco della morte. In onda.
Se la vita stessa è un grande show..ognuno di noi è l’interprete di un ruolo, di un personaggio. Siamo i protagonisti di una grande giostra. 
Nulla di più.
REC..sei in onda è uno spettacolo di 30 minuti, dai toni grotteschi, ironici, surreali.
In scena si alternano momenti più seri e profondi a momenti brillanti e divertenti. C’è spazio per pensare, emozionarsi, ridere e sorridere.
Interpreti: GirasoliTeatro 

  
REC…sei in onda  di Helga Dentale - regia Fabio Filippi
compagnia GirasoliTeatro

In scena 17 luglio 2012
Teatro Furio Camillo 
via camilla 44
Rassegna Aperitivo teatro e danza 
Ingresso a teatro, incluso l’aperitivo: € 8,00

In scena una breve rassegna di spettacoli di teatro, danza, arti circensi e performative.
Dalle ore 18,30 aperitivo.
Dalle ore 19,30 alle ore 20,00 spettacolo

Link del Teatro 

domenica 10 giugno 2012

..



 Emozioni...forti, intense. Energia. Esplosiva. Concentrata prima nei visi, negli sguardi, nei corpi di tutti gli attori. Ritmo e tensione per due ore,in scena. Poi quell'energia e le emozioni sono state liberate, sono scivolate fuori, con estrema forza, appena terminato lo spettacolo. Nei camerini l'aria era densa di emozioni, entusiasmo, gioia,soddisfazione. Urla e abbracci, occhi lucidi.
Il nostro "lear" è andato in scena, alla grande. E stasera si replica.


sabato 9 giugno 2012

.

Il vecchio ricco re stasera in scena. Il Lear di Shakespeare sospeso in uno spazio temporale indefinito, dilatato, in cui passato e futuro si rincorrono. Oggi come ieri. Il potere ad ogni costo ha ucciso per un trono, per una corona. Il potere ad ogni costo uccide per una poltrona, per la conquista di un ruolo.
Oggi come ieri. Le parole di Shakespeare liquide ma corpose, come sangue, si mescolano a personaggi contemporanei, neri e pesanti come catrame. " Per me va bene tutto ciò che posso volgere a mio vantaggio" dichiara Edmondo, considerato uno dei personaggi più diabolici creati da Shakespeare. Fa eco una giovane donna, in un tempo ben diverso, immagine del nostro presente: "..Disposta a tutto per avere di più. pagando un prezzo certo. ma tutto ha un prezzo. E tutto è in vendita".
Potere e possesso. Parole chiave di questa piece teatrale. Tematiche centrali che domineranno l'intera opera. E se i figli sono disposti ad uccidere i padri per strappargli la corona, significa che "ci accompagnano alla tomba intrighi, falsità, tradimenti". E a  Lear, il vecchio ricco re, non resta che impazzire per far diluire,insieme alla ragione, il suo dolore. C'è solo buio e desolazione, insieme alle folli parole di un matto che dice la verità, per chi sa ascoltare. E cosa resta alla fine? Tristezza. Rabbia. Dolore. Ma anche speranza. La spinta vitale per cambiare le cose. Per scrivere un'altra storia, ricostruendo a partire dalle macerie. "Dobbiamo curare la rinascita di questo regno insanguinato"  Questo ci dice Shakespeare.  Questo vogliamo dire stasera in scena.

martedì 5 giugno 2012

Il Vecchio Ricco Re


IL VECCHIO RICCO RE
storie di potere e follia

di Helga Dentale, regia Fabio Filippi 
(ispirato al “Re Lear” di W.Shakespeare)
In scena: il gruppo Shakespeare Lab

Un vecchio ricco re. Un regno da spartire. Tutto inizia così.
Da un riadattamento del Lear di Shakespeare, gli interpreti del progetto Shakespeare Lab, mettono in scena una storia di potere e di inganni, di avidità ed apparenza.
Cosa si è disposti a fare in nome della ricchezza, del successo,
del potere? Ieri come oggi, la risposta sembra essere: tutto. 

La storia del vecchio ricco re Lear si intreccia con storie e personaggi contemporanei in un crescendo di emozioni e colpi di scena. La voglia di potere ad ogni costo porterà  i personaggi a scelte ed atti estremi..fino al culmine di una tempesta emotiva.


9 e 10 giugno 2012
ore 21.00
Teatro Furio Camillo
Via Camilla 44

info e prenotazioni: 339/5955730 - girasoliamoci@tiscali.it