giovedì 20 dicembre 2012

Io racconto.. classifica del 20/12/2012


Io racconto..tu ascolti..insieme giochiamo

Classifica del 20/12/2012 

posto tra i più venduti in 
 Attività extra-scolastiche su ibs
posto tra i più venduti in 

 Attività extra-scolastiche su Libreriauniversitaria
posto tra i più venduti in 
 Attività extra-scolastiche su laFeltrinelli

tra i Top 50 di questa settimana in 
 Teatro e spettacolo su laFeltrinelli 
posto tra i più venduti di sempre 
 tra tutti i titoli youcanprint (1347) su ibs
posto tra i più venduti di sempre 
 tra tutti i titoli youcanprint (1351) su Libreriauniversitaria

GRAZIE!!!


girasoliamoci@tiscali.it
347/2417545

sabato 8 dicembre 2012

quando le storie incontrano i bambini...

Teatro in Gioco - Metodo Helga Dentale: quando le storie incontrano i bambini...: Tanti bambini con sguardi curiosi, occhi spalancati per assistere alla magia del teatro. Storie che i bambini guarderanno e che, , come per incanto,, diventeranno anche le loro. Ed ecco che quel personaggio buffo,un pò goffo..come si chiama? Ah, si..Sancio! Sancio mi fa ridere e mi trasmette subito simpatia..diventa un pò un nostro amico, ci sembra di conoscerlo da sempre. Mentre quel tipo con quell'enorme naso e il vocione basso..beh..all'inizio lui mi fa anche un pò paura..ma poi capisco che è un eroe buono e gentile..e mi sta simpatico pure lui! E pure questo ha un nome strano, un nome che non avevo mai sentito..mi sembra sia Sirano..si, dice così. E questo con la voce buffa e questo cespuglio in testa?.. Mi sa che lo chiamano l'Avaro..perchè è proprio un gran bel tirchione!.
Sto viaggiando nel tempo e nello spazio...sto viaggiando fra le pagine dei libri, e ora mi trovo in un bosco, ora in un sentiero, poi in una casa, poi nel bel mezzo di una tempesta! Eppure non mi sono mosso da qui, dal mio posto!
Questa è stata proprio la sensazione che ho avuto oggi mentre recitavo ne L'Inchiostro Magico.. (segue)

mercoledì 5 dicembre 2012

emozioni da palcoscenico

Solo il palco ti sa dare quel tipo di emozioni.
E se non le provi difficilmente riesci ad immaginarle.
Sensazioni strane, particolari...
palco dopo palco, spettacolo dopo spettacolo non saprei associarle ad altri eventi o situazioni.

Emozioni da palcoscenico. C'è un'aria che puoi quasi "toccare" nei camerini, per quanto è densa.La tagliano i corpi degli attori che camminano avanti e indietro, mille e mille altre volte prima di cominciare. C'è chi articola, chi saltella, chi cammina, chi sta immobile in stato catatonico, chi si specchia, chi pensa "chi me lo ha fatto fare..", chi canticchia, chi semplicemente aspetta...  Adrenalina, energia, ansia, euforia, egocentrismo, spirito di gruppo..di tutto un pò. Nello spettacolo Teatro a Taglio Corto insieme a me e a Fabio recitano i nostri allievi-attori dell'Officina GirasoliTeatro: siamo ormai una grande famiglia, una squadra che funziona e che "spacca", una squadra che non cambierei per stima ed affetto. In tanti si fa meglio secondo me. Non ho mai vissuto il teatro come un evento da solista..Teatro a Taglio Corto sicuramente è un progetto corale e incentrato sulle risorse del gruppo. Una grande macchina teatrale dove ognuno è un ingranaggio indispensabile per far funzionare tutto. Ieri lo spazio nuovo mi è piaciuto. Uno stile vagamente horror dall'ingresso ai camerini..ma un palco "caldo",accogliente. Uno scambio di energia fra attori e pubblico interessante, un bel clima di ascolto. Lo spettacolo è stato intenso, i pezzi erano tutti vibranti..ci abbiamo messo tante storie serie,impegnate..e anche la comicità non è stata mai scontata o banale. Ho sentito un buon equilibrio nello spettacolo..risate,ascolto,riflessione.. I brani danzati sono stati una sfida,lanciata da noi e accolta dagli attori. Una sfida vinta:abbiamo portato anche un momento di teatro danza nello spettacolo. Non è poco. E si può osare di più. (Qui i nostri allievi-attori staranno già in ansia!) Ho recitato con gusto e passione, come sempre..cercando di diventare uno strumento espressivo, per il pubblico. Ho ascoltato e guardato tutti gli attori (sbirciando dalla quinta) con orgoglio e piacere. Al Teatro Studio Uno ieri è ufficialmente iniziata la nuova stagione di Teatro a Taglio Corto. E' stato bello ricominciare, riprendere questo progetto, sperimentare, aprire le danze. E' solo l'inizio. Fra poco più di un mese torniamo in scena, con nuove storie e nuove emozioni. Vogliamo raccontare al pubblico un frammento di quello che stiamo sperimentando nella formazione..quindi spazio all'espressionismo, al surrealismo, alla danza e alla biomeccanica. Sicuramente non ci annoieremo! C'è tanto da fare..

sabato 1 dicembre 2012

TEATRO A TAGLIO CORTO - T.T.C.

TEATRO A TAGLIO CORTO - T.T.C.
di Helga Dentale e Fabio Filippi

SINOSSI:
Lo spettacolo Teatro a Taglio Corto è caratterizzato dalla sua struttura modulare. Un inizio e una conclusione sempre uguali definiscono uno spazio teatrale da riempire e colorare diversamente, ad ogni replica. Lo spettacolo che va in scena non è mai lo stesso, può variare una storia o possono cambiare tutte.. sicuramente non verranno replicati due spettacoli identici in due sere consecutive.
Lo spazio scenico viene definito da pochi elementi, oggetti di scena che serviranno agli attori, o che segneranno dei momenti di passaggio.
Dopo l’inizio in cui avviene una sorta di presentazione e di benvenuto al pubblico, iniziano le storie.
5-7 storie in scena, in base alla loro durata, a creare ogni sera uno spettacolo di circa 70 minuti.
Generalmente cerchiamo un equilibrio narrativo e drammaturgico, cerchiamo di portare lo spettatore in più universi emotivi, permettendogli di respirare ed alleggerirsi dopo un corto teatrale più serio e teso; scegliendo tematiche (sociali, attuali, di pura fantasia, surreali, ecc. ) che possano ben bilanciarsi.

Non è semplice, scrivendo una sinossi, scrivere una sequenza esatta delle nostre storie, perché questa non esiste, è sempre suscettibile a cambiamenti, a variazioni. Questo elemento dinamico, la non “fissità” di Teatro a Taglio Corto è forse l’aspetto che più incuriosisce il pubblico: sapere che troverà novità, sorprese, cambiamenti ma anche corti già visti ed apprezzati.
Teatro a Taglio Corto, pur mostrando più storie, non è concepito come un “festival” dove un presentatore “annuncia” la storia che segue. 

E’ uno spettacolo concepito come un contenitore simbolico di storie. Il passaggio da una storia all’altra è ben modulato e segnato dalla musica, o dal’illuminazione che cambia, da un personaggio che crea un filo narrativo danzando o recitando un brano.. Abbiamo scelto di “non entrare ed uscire” dall’atmosfera teatrale, di non rompere la quarta parete, se non alla fine dello spettacolo, come segnale conclusivo in cui ci mettiamo davvero a tu per tu con il pubblico, invitandolo simbolicamente al dialogo, al confronto.

Interpreti:
Helga Dentale, Fabio Filippi ed altri attori della compagnia GirasoliTeatro

Durata dello spettacolo: 70 minuti circa

Helga Dentale: 347/2417545
Fabio Filippi: 339/5955730
girasoliamoci@tiscali.it