martedì 20 dicembre 2016

Matematica o magia?



Un’amica mi ha tirato in causa chiedendomi di risolvere questo gioco matematico che era più o meno così:  Scommettiamo che 77 panini meno i tuoi anni più 39 bistecche dà come risultato l’anno della tua nascita?


Le ho dato una risposta cercando di spiegarle come questo fenomeno potesse accadere... non so se mi sono spiegato bene, forse non volevo spiegarlo bene... Quando faccio con i bambini della scuola primaria dei giochi di matemagia non li spiego, non è perfidia, nemmeno cattiveria, ma è fare in modo che loro usino il ragionamento, la creatività, adottino il loro personalissimo problem solving. Voglio che loro  trovino la strada, gli dico: Fatemi delle domande, se sono giuste vi risponderò e troverete da soli la soluzione, altrimenti resterà una magia!!!

Comunque, a voi che siete capitati a leggere questo post dico che oggi è il 20 dicembre ’16 e tra 12 giorni questo gioco con questi numeri non funzionerà più, e se voi avete capito il gioco, avrete capito anche il perché, vero?  


E se invece tra voi ci fosse ancora chi non ha capito come questo possa accadere dico: beati voi, perché come diceva Campanella nel 1604, "Finché non s'intende l'arte, sempre dicesi magia: dopo è volgare scienza" Quindi siete nella magia...    

www.teatroingioco.it 

martedì 13 dicembre 2016

Numerica Poesia


Poesia Matematica natalizia
Tra poco più di meno e molto meno di più
vivono i numeri immaginari, sognati con segni numerati.
Parabole perfette si rincorrono
facendo diagonali, insieme danzano
dove i numeri complessi suonano 
i conti…
cantano....
C’è aria di festa.

mercoledì 30 novembre 2016

Buona matematica a tutti!!!



“Quando sono triste faccio matematica per sentirmi felice e quando sono felice:  faccio matematica per restarlo” Alfréd Rényi.
Io,  quando faccio matematica con i bambini, sono felice. Vedere le loro facce stupite davanti ad una magia, o meglio ancora, vedere la loro felicità quando, con il braccio alzato, dicono: “Ho capito!!!” non ha prezzo!
Mi piace vederli giocare in gruppo con la matematica, fare congetture, ipotesi e poi insieme trovare una soluzione. Confrontarsi, accettare di aver sbagliato, ma essere soddisfatti per averci provato...
Perché solo prova dopo prova, errore dopo errore potrai arrivare a dire: “Ho capito!” E sarà così per sempre.
In un gioco dovevamo risolvere una situazione “problematica”, la soluzione si raggiungeva con 3 mosse ma, grazie ad una buona dose di fortuna, la situazione si poteva risolvere anche solo con 2. Lì abbiamo imparato e codificato questo detto: “2 è fortuna, 3 è matematico”.  Questo è il senso della mia matematica.  Anche nella vita si può essere fortunati ed essere assunti se conosciamo tizio. Ma deve essere matematico che, se siamo bravi, saremo assunti anche se non conosciamo tizio. La matematica non è una cosa lontana da noi, anzi.

Poi, grazie a Rodari, abbiamo giocato con la fantasia e inventato dei numeri, i bambini sono stati bravissimi. Ma non ci siamo fermati lì, abbiamo fatto di più, abbiamo, con i numeri inventati, creato anche le loro tabelline.
 Abbiamo fatto magie... e le hanno fatte anche loro, con le loro parole: “Mi piacciono proprio queste lezioni di matematica. Sono troppo divertenti !!!” “E’ vero, è proprio un’esperienza magica!!!”
Abbiamo inventato storie con i numeri, si, si può. Un numero può essere il protagonista di una storia, può esserlo un bottone, uno schiaccianoci e non può esserlo un numero? Un numero che segue la logica dei numeri, ovviamente, il 9 è più grande del 4 che è più grande del 2. E partendo da lì, dare un carattere ai numeri... quello che mi stupisce è che nelle scuole non lo si faccia molto.

Abbiamo inventato e giocato, pensato e riso, vinto e perso, sbagliato e indovinato... abbiamo vissuto ... e risolto problemi. E, alla mia domanda: Che cos’è un problema ? Sofia ha scritto cosi: “Secondo me un problema è una cosa che non puoi risolvere, però poi la risolvi!”

Buona matematica a tutti!!!
www.teatroingioco.it

martedì 29 novembre 2016

Prossimi Appuntamenti Teatro in Gioco

Sono proprio tanti gli appuntamenti di queste settimane.. 
Oggi c'è stato l'ultimo incontro del laboratorio "La matematica è divertente" di Fabio. Un bellissimo percorso che riprenderà a gennaio!
E intanto la mia borsa delle storie non smette di viaggiare..in giro a conoscere bambini e adulti..Ricapitoliamo:
Giovedì 1°dicempre incontro gratuito per educatori ed insegnanti sulle fiabe interattive, presso la Libreria Guidi
Venerdì 2 dicembre Lettura-Gioco Caterina e Giacomone, presso Libreria Mondadori Point Gandiglio
Sabato 3 andiamo a concludere il Corso Nazionale per operatori teatrali per bambini 2016
Domenica 4 c'è il Seminario "C'era una volta..c'è..ci sarà" per insegnanti, educatori, operatori teatrali
Martedì 6 dicembre doppio appuntamento presso la Libreria Risvolti: la mattina è dedicata ai genitori con l'incontro gratuito "Sogni a libri aperti", il pomeriggio c'è l'incontro creativo per bambini "Tutti i segreti di Babbo Natale"  continua 


info:girasoliamoci@tiscali.it
www.teatroingioco.it

venerdì 11 novembre 2016

La matematica è... divertente!



Pronti a giocare con i numeri ... 
la matematica diviene strumento per creare, giocare e fare magie!!!
 
La matematica è ... divertente!


4 incontri per bambini 8-11 anni, per guardare la matematica da un altro punto di vista: quello del gioco! La matematica diviene strumento per creare, giocare, fare magie. Un percorso che permette ai bambini di scoprire il lato creativo della matematica, incentrato su giochi di squadra, avventure matematiche, sfide creative e labirinti numerici. Un percorso per stimolare fantasia e pensiero logico e per condividere uno spazio giocoso insieme.

Ideato e condotto da Fabio Filippi, ideatore del progetto Matematica e Teatro in Gioco, insegnante di teatro, conduttore dei laboratori di matematica creativa per bambini..


8-15-22-29 novembre 2016

Libreria Risvolti, V Sestio Cavino 73 – Roma


Lezione Frontale? 
Noi siamo più creativi, la facciamo
di spalle!!!







PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Info e prenotazioni girasoliamoci@tiscali.it
www.teatroingioco.it

lunedì 10 ottobre 2016

Presentazione del libro “Caterina e Giacomone” di Helga Dentale

una Lettura–Gioco per bambini e genitori
 
Caterina e Giacomone sono due buffi personaggi: una mano canterina e un piedone raffreddato. Helga Dentale, con la sua borsa delle storie e il tappeto volante della fantasia, presenterà il suo nuovo libro dando vita ad un laboratorio di narrazione e gioco creativo. I bimbi conosceranno la storia di Caterina e Giacomone giocando con la voce e con il gesto e, dopo il racconto, il nostro viaggio ci porterà in regni magici dove giocare, esplorare e creare .. con le mani e con i piedi! Un percorso espressivo strutturato a misura di bambino, per giocare con la fiaba, con la voce e con il corpo, con i sensi e con le emozioni. Uno spazio per condividere un’esperienza creativa e divertente.

Conoscete il Paese dei Piedi? E’ un luogo dove si gioca con le camminate fantasiose...

E il Paese delle Mani? E’ un posto un po’ magico dove le nostre mani possono creare!

La lettura–gioco si rivolge alle bambine e ai bambini dai 2 ai 5 anni.
Evento gratuito

Helga Dentale è ideatrice del Metodo Teatro in Gioco®, narratrice ed operatrice teatrale per bambini, formatrice, autrice di libri di fiabe interattive e di pedagogia teatrale. 
Ha una borsa magica piena di storie tutte da raccontare! 

Prossime Presentazioni
12 novembre
18 novembre
26 novembre
02 dicembre
16 dicembre
20 gennaio   2017

Prenotazione consigliata: girasoliamoci@tiscali.it

Siamo già stati:
Sabato 15 ottobre 
Libreria C’era due volte, v. Valtravaglia 12/14, Roma