domenica 29 aprile 2012

Il 900 teatrale protagonista del nuovo corso avanzato

In scena il 900 teatrale.. con la sua grande rivoluzione, il fermento, la sperimentazione..
Il 900 è il secolo dei registi pedagoghi, della nascita del teatro-laboratorio, di una nuova concezione dell'attore.

Non più l'attore replicante di battute, manovrato da una specie di supervisore, ma l'attore-uomo, con tutta la sua ricchezza espressiva, emotiva, creativa. E nasce l'esigenza di una formazione, di un allenamento vitale, denso di esperienze, percorsi espressivi da elaborare. Nasce il training: l'allenamento dell'attore per coniugare la tecnica, l'espressione, la creatività e l'immaginazione. Il 900 è uno dei periodi che mi affascinano di più: da Stanislavskij a Grotowski, da Mejerchol'd a Brecht è tutto un susseguirsi di ricerche, sperimentazioni, idee da elaborare e mettere in campo per dare nuova forma all'arte della recitazione. Corpo, emozioni, immedesimazione o "straniamento".. ma qual è la strada giusta per dare corpo e voce ad un personaggio teatrale? Il bello è che non esiste una strada giusta. Bisogna cercare, provare, sperimentare.. per trovare qualcosa. Qualcosa che sorprende, affascina, allontana o cattura. Dipende. Sicuramente nulla annoia perchè il solo fatto di conoscere e sperimentare è molto, molto stimolante. Per tutti questi motivi abbiamo deciso di lanciarci in questa nuova avventura, che in parte riprenderà tematiche e percorsi già esplorati nel corso da noi condotto due anni fa, prima di avventurarci nel meraviglioso mondo di Shakespeare. Ma di quel corso qualcosa resterà ma molto muterà e si trasformerà in nuove ricerche: ci sarà un percorso formativo interamente incentrato sulla regia teatrale, che nel 900 è stata un elemento chiave nella trasformazione del teatro e del ruolo dell'attore. Ci sarà uno spazio espressivo dedicato al teatro-danza, non tanto da un punto di vista formale (Pina Baush sarà la nostra grande ispiratrice ma non pensiamo minimamente di formare dei ballerini!) ma per contattare il corpo più profondamente, staccandolo dal suo ruolo puramente funzionale e ricercando invece il suo potere espressivo ed emotivo.
Dedicheremo uno spazio anche al teatro di narrazione, esaltando tutto il lavoro sensoriale necessario per entrare nella dimensione del racconto e nel ruolo di narratori.
E ancora autori, personaggi, stili, metodi..

 

Questo non è un addio a Shakespeare..il lavoro su Shakespeare, in questi due anni, è stato meraviglioso, intenso, a volte molto forte, a volte complesso.. e ci ha dato tanto. Ci sta ancor oggi dando tanto nel montaggio di questo nuovo Lear che viaggia in continua evoluzione. Ci sarebbe ancora tanto da dire e sperimentare sulle opere e sui personaggi shakesperiani. Ma io e Fabio siamo caratterizzati dalla necessità, sempre, di vivere l'esperienza di insegnanti e conduttori di un corso come se fosse "la prima volta". Abbiamo bisogno di stupirci, sorprenderci, rimetterci a studiare, sperimentare. E questo progetto sulle metodologie e gli autori del 900 ci consegna questa energia creativa. Quindi questo sarà il nuovo percorso formativo (avanzato) che partirà ad ottobre. Rivolto agli allievi di Shakespeare Lab (di quest'anno e di quello passato) e ad alcuni allievi del corso base che si sta concludendo. E non vogliamo far torto a nessuno ma questa volta ci permetteremo di consigliare o sconsigliare la frequenza. Non per merito o talento, ma per strumenti espressivi acquisiti. Il percorso formativo sarà molto particolare, intenso e non vogliamo mettere a disagio nessuno. Chi non è ancora pronto da un punto di vista espressivo si troverebbe un pò in difficoltà, e non è questo lo spirito del corso. Ciò che più desideriamo è permettere agli allievi-attori di sperimentarsi e mettersi in gioco, nel solito clima che caratterizza i nostri incontri: fiducia, serenità, energia, passione e condivisione!... Noi iniziamo a preparare il bagaglio per questo nuovo viaggio.
Helga

venerdì 27 aprile 2012

sabato 14 aprile 2012

L'Inchiostro Magico in libreria

L'inchiostro Magico è andato in scena di nuovo.
Bella situazione, la libreria, il suo spazio ideale. L'Inchiostro Magico, nasce dal libro, Gulliver, Cyrano, Don Chisciotte, La Tempesta e poi Charlot, Gianni Rodari... e farlo in libreria ha un senso quasi magico. Le storie che rappresentiamo sono nate dal libro, e nel libro ritornano.
A fine spettacolo, il pubblico cerca, guarda, trova, ritrova e prende... Cyrano, chi Gulliver, chi  Chisciotte.
Con pubblico intendo il bambino, il bambino che ha assistito allo spettacolo. Alla cassa è ovvio, ci vanno i genitori, perchè è il loro ruolo, ma è il bambino a scegliere, a chiedere... ed una cosa che mi sorprende sempre è vedere un bambino che spesso ottiene un giocattolo, facendo capricci, piangendo oppure urlando: "Voglio questo!" Mentre quasi sempre un bambino prende un libro, gli si illuminano gli occhi e guardando la mamma chiede: "Possiamo prenderlo?"

E' la prima volta che rappresentiamo questo spettacolo in libreria, e sono convinto sempre più, che leggere apre la mente, ma voglio fare un grande applauso a quei genitori che hanno portato felici i propri figli a vedere uno spettacolo in libreria, e che oggi sono stati ripagati dalla felicità dei figli. Bravi.
Niente videogiochi, niente giocattoli, oggi si gioca con la fantasia.

Per questa occasione abbiamo inserito all'interno de L'Inchiostro Magioco, una fiaba interattiva presa dal libro "Io racconto..tu ascolti..insieme giochiamo" di Helga... e vedere, dopo lo spettacolo, il libro essere preso dallo scaffale, arrivare al bancone della cassa, e passare in busta e uscire con una mamma sorridente, be, è bello, è magico!!!

e citando una battuta del nostro spettacolo di oggi...
Non serve una penna, ne una magia,
L'Inchiostro Magico è la tua fantasia!

Grazie a Barbara e Alessandro, della Libreria Risvolti che ci hanno ospitato!
Grazie ad Alessia e Annamonica, piene di entusiasmo come sempre.
Grazie ad Helga che ha creato questo spettacolo insieme a me.

Fabio




martedì 10 aprile 2012

Intevistando...Web Tv

Intevistando...Web Tv

GirasoliTeatro

sabato 14 Aprile
ore 17.00
L'INCHIOSTRO MAGICO
spettacolo di teatro ragazzi.
Spettacolo per bambini che nasce dal libro, dalla pagina scritta, dalle storie create da alcuni grandi autori. L'inchiostro è magico perchè dà vita ad emozioni, avventure, personaggi fantastici che catturano l'interesse ed affascinano i bambini.
Libreria Risvolti,
via Lucio Papirio 31 -Roma-

ore 18.00
presentazione di
"Io racconto..Tu ascolti..insieme giochiamo!"    Libro di fiabe interattive di Helga Dentale

mercoledì 4 aprile 2012

Conferenza sulla Narrazione.. L'importanza della fiaba per il bambino

Nella conferenza sulla Narrazione, 
tenuta da Helga Dentale
organizzata dal 
Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici 
di Roma Capitale
svoltasi nella cornice di Villa Torlonia - 3 aprile 2012
è stato il nucleo centrale della conferenza, riscuotendo 
entusiasmo e grande successo. 
Le fiabe interattive presenti nel libro sono state raccontate ed elaborate durante l'incontro fornendo un valido strumento didattico riconosciuto dalle stesse insegnanti.

per approfondire clicca qui