mercoledì 28 marzo 2012

Auditorium- La fantastica (fantastica!) storia del cioccolato

.. Auditorium. Ci svegliamo all'alba ma ne vale la pena. Nei camerini si respira quell'atmosfera magica che ti racconta storie, percorsi, attimi. Chi c'è stato, chi ci sarà. Mi ha sempre affascinato il camerino come luogo di scambio, energia creativa.. sapere che qualcuno, in quello stesso spazio, il giorno prima avrà camminato nervosamente riempiendo l'aria di adrenalina.. quegli istanti frenetici e carichi che se non li vivi non riesci a spiegarli..Cosa si sente in quel momento, prima di iniziare?.. Ma come te lo spiego! E' un rincorrersi di emozioni e pensieri. Attori, cantanti, musicisti..lasciano nel camerino un pezzetto delle proprie emozioni!.. Ci vestiamo, ci trucchiamo e poi ci incamminiamo (5 minuti a piedi dal camerino alla sala!) verso la Sala Sinopoli. 1500 posti. Vederla vuota e sapere che di lì a poco sarà stracolma e che..sarai tu a salire sul palco.. è gratificante, emozionante. Sarà tutta la compagnia GirasoliTeatro a salire sul palco, sarà "La fantastica storia del cioccolato" ad andare nuovamente in scena. Sette anni di repliche, risate, avventure. Palchi enormi, situazioni meravigliose (Torino, Assisi, Napoli, l'inaugurazione al TBM di Roma..) e tante scuole..Centinaia, migliaia di sorrisi ed occhi scintillanti di bambini.. Ed oggi l'Auditorium, per la giornata della cortesia con la Fondazione Insieme per Roma.
Le risate e gli applausi di 1500 bambini sembrano un fiume in piena che ti travolge e ti carica di energia. E tu segui e senti il flusso di questa corrente, ti lasci cullare ma non puoi rilassarti un momento.. ci devi stare, e ci stai, qui e ora. Questa la sensazione di oggi. L'energia del teatro pieno e il piacere di stare sul palco, dando vita e corpo ad un'emozione, una storia, una fiaba. La fiaba che va in scena con lo spettacolo. La fiaba personale che ogni attore vive  sul palcoscenico.

Nessun commento:

Posta un commento