giovedì 7 ottobre 2010

Emozioni, interpretazione, voglia di crescere teatralmente e di sperimentare..tutto ciò ha animato le due ore dell'incontro introduttivo del corso Shakespeare Lab!..Come conduttrice (insieme a Fabio Filippi) del percorso formativo e del training sono molto soddisfatta. Penso che si costruirà un meraviglioso percorso di ricerca, scoperta e di crescita individuale e gruppale. I testi sono impegnativi, i monologhi articolati ed intensi, gli esercizi saranno sempre propedeutici al lavoro sul personaggio e su noi stessi.. Ci aspetta tanto lavoro sul corpo e sulla voce, biomeccanica, improvvisazione teatrale.. E naturalmente un intenso lavoro sulle emozioni dei personaggi: da Iago ad Ofelia, dal "matto" (è così intrigante la figura del fool, così liberatoria e sopra le righe!) al folle all'assassino..E ancora: amore ed odio, rabbia e passione.. E poi il salto nel contemporaneo per confrontarsi con uno stile diverso e sperimentare tutte le nostre corde interpretative.. Si, sono entusiasta! Perchè il programma è davvero denso ed affascinante, il gruppo mi piace molto, il percorso è tutto da vivere.. E, in quanto ad energia..il saluto finale è stato un'esplosione di pura energia!

Nessun commento:

Posta un commento