giovedì 4 aprile 2013

Appartenenza..verso il debutto

Giorno di prove generali...Chi fa teatro lo sa. E' un giorno strano, il tempo non passa mai, poi arrivi a teatro e il tempo ti risucchia. C'è da provare la luce, bisogna guardare le posizioni sul palco..entrate uscite.. Ti viene l'ansia e vai nel panico: come faccio a recitare con l'ansia?.Ti passa l'ansia e ti viene il panico: come faccio a recitare senza ansia?.. Un miscuglio di sensazioni..e tutto questo è teatro. Condividere con un gruppo un'esperienza creativa per diversi mesi e poi arrivare al momento "finale" (una fine che equivale anche ad un inizio) del percorso. Si diventa una grande famiglia. Si lavora insieme per far crescere un'idea, per dar forma e vita ad un testo. E' un processo ricco di aspettative, emozioni, dubbi, sensazioni.. Se aggiungiamo che questo spettacolo è per noi anche un "messaggio sociale" per dire qualcosa e per contribuire concretamente dando al pubblico la possibilità di non pagare il biglietto e quindi (si spera) di sostenere l'associazione presente..tutto si amplifica. Vorresti che tutto fosse perfetto. Teatro strapieno. Solidarietà al massimo, associazioni strafelici.. Come nei film. E nella realtà? Vedremo. Per ora è impossibile tirare le somme. So solo che noi stiamo facendo qualcosa in cui crediamo sperando di non essere i soli a crederci. E quando qualcuno mi ha chiesto: ma voi in tutto questo che ci guadagnate? Ho risposto ingenuamente "niente", invece di dire "tanto". Perchè non si può misurare tutto nell'ottica del dare-avere; monetizzando ogni gesto, ogni scelta. Noi ci guadagnamo il privilegio di andare in scena portando avanti un progetto solidale, per il piacere di farlo, perchè sentiamo che sia giusto farlo.
Così fra poche ore inizierà la nostra lunga giornata a teatro..cominceremo a camminare su e giù sul palco, qualcuno ripeterà le battute ad alta voce, qualcuno si "congelerà" in disparte..e poi ci sarà la prova. Domani in scena inizia davvero il gioco. Un gioco doppio. Noi che cercheremo di darci completamente al pubblico. Il pubblico che potrà condividere concretamente questo progetto con noi.

Domani puoi sostenere Emergency
Sabato puoi sostenere l'Ass. Banco alimentare Roma (vieni a teatro munito di cibo non deperibile)
Domenica puoi sostenere la Fondazione Sue Ryder

Nessun commento:

Posta un commento