lunedì 28 marzo 2011

in scena per la giornata del teatro..

Ieri, per la giornata mondiale del teatro, noi abbiamo recitato. Narrando, narrando..Al Piccolo Teatro Woody Allen, davanti ad un pubblico molto attento e partecipe, andare in scena e raccontare storie è stato il nostro modo per festeggiare il "teatro" e la sua valenza sociale, espressiva, "terapeutica" (non abbiamo festeggiato certo l'aspetto più "ufficiale" in cui teatro corrisponde a finanziamenti, grandi teatri e cartelloni, nomi di punta..altrimenti noi non potremmo nemmeno dichiararci attori!) . E' stata una festa piena di energia, di scambio, di emozioni. Parole, corpi, voci, per raccontare, dire, sussurrare e urlare.
Dal sogno di Martin Luther King al viaggio di Don Chisciotte...da Ofelia ed Amleto, all'ironia delle piccole grandi cose quotidiane..
Viaggio, sogno, speranze, diritti.. Alcune delle parole chiave dello spettacolo. Ma anche risate e un pò di leggerezza. In scena, sul piccolo palco del Woody, con la voglia di emozionarci ed emozionare..attraverso la magia del teatro: il nostro modo per festeggiare una giornata che nel nostro paese è stata cancellata. Insieme al tentativo di cancellare la cultura. E il pensiero libero, creativo, quello che vola alto sopra la melma, il fango e la mediocrità. Ma non tutto ciò che viene cancellato sparisce o muore. Forse è più difficile da vedere, da trovare, da riconoscere..ma c'è!
Helga


Prossimi Appuntamenti GirasoliTeatro (leggi qui)

Nessun commento:

Posta un commento